Le malattie da hantavirus sono infezioni virali. Esempi importanti sono la febbre emorragica con sindrome renale (HFRS) e la sindrome polmonare da hantavirus (HPS). L’agente eziologico sono gli hantavirus, virus appartenenti alla famiglia dei Bunyavirus. Gli hantavirus sono trasmessi da varie specie di roditori. Specifici virus hanno particolari roditori come ospiti. L’infezione avviene per diretto contatto con feci, saliva, urine di roditori infetti o per inalazione dei virus attraverso escrementi di roditori. Si tratta di una malattia virale acuta in cui l’endotelio vascolare viene danneggiato con conseguente aumento della permeabilità vascolare, ipotensione, manifestazioni emorragiche e shock. Una funzione renale alterata con oliguria è caratteristica della sindrome emorragica con sindrome renale. Nella sindrome polmonare da hantavirus (HPS) si verifica edema polmonare. L’esito è infausto fino al 15% dei casi da HFRS, fino al 50% dei casi dovuti a HPS. La distribuzione geografica è ubiquitaria nei roditori. Il rischio per i viaggiatori è molto basso. Tuttavia essi potrebbero essere a rischio in ogni ambiente in cui i roditori sono presenti in numero elevato e dove sia possibile un qualche contatto diretto. Non esiste alcuna forma di profilassi.  La prevenzione si attua evitando l’esposizione a roditori e alle loro escrezioni. I viaggiatori avventurosi, i pellegrini, i campeggiatori e i viaggiatori con esposizione occupazionale ai roditori in aree endemiche per hantavirus dovrebbero prendere precauzioni per escludere i roditori dalla tende o da altre sistemazioni e proteggere tutti i cibi da un’eventuale contaminazione da parte di roditori.

Pin It on Pinterest