Il Jet lag è un termine usato per definire il complesso di sintomi causati dallo sconvolgimento dell’orologio interno del corpo che controlla i ritmi circadiani.  Lo sconvolgimento si verifica attraversando più fusi orari, per esempio viaggiando da est verso ovest o da ovest verso est. Il Jet lag può portare a disturbi della funzione intestinale,  malessere generale, sonnolenza durante il giorno, insonnia durante la notte, riduzione della performance fisica-mentale. I suoi effetti sono spesso combinati  alla stanchezza legata al viaggio stesso. I sintomi del Jet-lag gradualmente si attenuano allorchè il corpo si adatta ai nuovi fusi orari.

Il Jet Lag non può essere prevenuto,  ma vi sono modi per ridurne gli effetti. I viaggiatori che assumono medicamenti seguendo un orario prestabilito, per esempio l’insulina o la pillola contraccettiva devono chiedere consiglio al proprio medico prima del viaggio relativamente agli orari di assunzione dei farmaci. Tra le misure generali per ridurre gli effetti del Jet Lag ricordiamo le seguenti:

  1. Essere il più riposati possibile prima della partenza e riposare durante il volo.
  2. Consumare pasti leggeri e limitare il consumo di alcool. L’alcool aumenta la diuresi il che può com- portare disturbi del sonno in relazione alla necessità di mingere.
  3. Giunti a destinazione cercare di dormire il tempo solitamente dedicato al sonno nell’arco di tempo di 24 ore. Una quantità minima di quattro ore di sonno durante la notte nel luogo di arrivo, conosciuto come “sonno di ancoraggio”, è ritenuto essere necessario per permettere all’orologio interno del corpo di adattarsi alle condizioni locali.
  4. Il ciclo della luce e del buio è uno dei più importanti fattori nel regolare l’orologio interno del corpo. L’esposizione alla luce del giorno, giunti a destinazione, generalmente facilita tale adattamento.
  5. La melatonina è disponibile in alcuni paesi e può essere usata per aiutare la risincronizzazione dell’orologio del corpo. è normalmente comperata come integratore e pertanto non è soggetta agli stretti controlli cui sono soggetti i farmaci. I suoi effetti collaterali, particolarmente se usata per un periodo prolungato, sono sconosciuti, inoltre i metodi di fabbricazione non sono standardizzati. Per questa ragione la melatonina non può essere raccomandata.
  6. Non è sempre appropriato aggiustare il tempo locale nei viaggi brevi di 2 o 3 giorni. Gli individui reagiscono in differenti modi ai cambiamenti dei fusi orari. I viaggiatori abituali devono imparare ad osservare come reagisce il loro stesso corpo ed adottare di conseguenza i comportamenti più opportuni. In entrambi i casi il medico può fornire consigli ad personam basandosi sulla conoscenza del proprio assistito.

Pin It on Pinterest