CAPITALE: Banjul – ALTITUDINE: 0 m

CERTIFICAZIONI RICHIESTE

Febbre gialla – Un certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è richiesto ai viaggiatori con più di un anno d’età provenienti da aree con rischio di trasmissione di febbre gialla.

 

RISCHI PER LA SALUTE

  • Malaria – Un alto rischio di malaria, principalmente da P. falciparum (85%), esiste tutto l’anno in tutto il paese. Segnalata resistenza del P. falciparum alla clorochina e alla sulfadossina-pirimetamina. Prevenzione raccomandata: prevenzione delle punture di insetto più meflochina o doxiciclina o atovaquone/ proguanil.
  • Febbre gialla – Il 24 febbraio 2012 il Ministero della sanità aveva notificato 1 caso in una giovane donna del distretto di Naimi, nella regione di Central River. Il Gambia, tra i paesi endemici per la febbre gialla, è stato il primo ad attuare una strategia combinata che associava la vaccinazione sistematica a campagne di vaccinazione di massa. La vaccinazione contro questa malattia è raccomandata a tutti i viaggiatori di età > a 9 mesi.
  • Altre malattie trasmesse da artropodi – Sono la principale causa di morbilità. Sono diffuse diverse forme di filariosi. A volte si riscontra la leishmaniosi, sia cutanea che viscerale e si verificano casi di febbre ricorrente e di tifo da pidocchi, pulci e zecche. Molte malattie virali, trasmesse da zanzare, flebotomi, zecche ecc., si possono presentare sotto forma di febbri emorragiche gravi.
  • Diarrea del viaggiatore – Rischio elevato. Adottare con scrupolo le norme di sicurezza alimentare e portare in valigia un farmaco come il Normix per utilizzarlo in caso di necessità.
  • Altre malattie trasmesse dagli alimenti e dall’acqua – Sono molto diffuse la febbre tifoide, l’epatite A e l’epatite E, la giardiasi e le elmintiasi. Focolai isolati di dracunculosi.
  • Meningite meningococcica – Nel 2012 sono stati riportati ufficialmente 185 casi con 9 decessi, uno è stato il distretto interessato dall’epidemia. La maggioranza dei casi era da attribuirsi al N.m. W135.
  • Altre malattie – Oltre al tracoma, che è diffuso, è presente la schistosomiasi. Fare attenzione agli animali rabidi e ai serpenti. Endemicità elevata per la tubercolosi, la difterite e l’epatite B. Segnalate anche la rabbia, la leptospirosi, la febbre Q e l’antrace.

 

VACCINAZIONI DA CONSIDERARE: Quelle  di routine, febbre gialla, epatite A, febbre tifoide, meningite meningococcica e rabbia.

 

RISCHI PER LA SICUREZZA

Non vengono segnalate particolari aree a rischio. Tuttavia, tenuto conto del progressivo deterioramento della situazione nell’area del Sahel a seguito della crisi in Mali ed in considerazione dell’attivismo dei gruppi di matrice terroristica in tutta la regione e dell’accresciuto rischio di azioni ostili a danno di cittadini ed interessi occidentali, la Farnesina raccomanda di mantenere comunque elevata la soglia di attenzione in tutto il Paese, ed in particolare nelle aree prossime al confine con il Senegal.

Pin It on Pinterest